Uncategorized

Saltare la corda; benefici e consumo calorico

Saltare la corda

Saltare la corda è uno degli esercizi più eseguiti da chi pratica Sport da Ring. Abbiamo deciso di approfondirne le ragioni. Partiamo con ordine.

E’ davvero utile saltare la corda?

Questo esercizio è estremamente divertente anche fatto in giovanissima età ma resta comunque una attività motoria seria e di grandissima utilità.

Questo allenamento aerobico stimola principalmente i muscoli delle gambe e delle spalle, ma coinvolge un numero impressionante di muscoli che lavorano a diversa intensità. Viene utilizzato per stimolare la resistenza cardiovascolare e la sua grande richiesta calorica (necessità di molte calorie) la rende perfetta per il dimagrimento.

Persone diverse hanno una predisposizione diversa al salto della corda: molti trovano la coordinazione naturale, mentre altri devono lavorare più a lungo per trovare il giusto coordinamento ed ottenere risultati ottimali in questo tipo di allenamento.

Pro e contro

Proprio la scarsa predisposizione può essere il più grande svantaggio del salto con la corda. Infatti ci sono casi che richiedono un periodo lungo per la fase di apprendimento e questo scoraggia il praticante nel continuare l’esercizio e farlo rientrare nella propria routine. Le cause principali che tendono a sfavorire l’apprendimento iniziale troviamo:

  • problemi articolari
  • problemi alle ossa
  • problemi di sovrappeso

Questi sono scogli che molti nuovi praticanti non riescono a superare prima di entrare nella fase in cui sono molto evidenti i vantaggi. Difatti è indubbiamente un allenamento adatto a tutte le tasche visto che una corda ha un costo irrisorio (corda Leone 1947 € 9,99) , ma si può utilizzare anche una qualsiasi corda che si trovi dentro casa. Inoltre è possibile praticare questo allenamento pressoché ovunque. Non richiede spazi importanti, attrezzatura e neanche abbigliamento specifico. Infine non si può ignorare il grande vantaggio di riuscire a bruciare un gran numero di calorie in poco tempo.

Quante calorie riesco a bruciare?

E’ difficile rispondere a questa domanda in modo preciso perchè il consumo energetico dipende da molti fattori. Proviamo ad elencarne qualcuno e comunque a dare una risposta generica.

Un atleta abituato a saltare la corda sarà molto coordinato e questo gli consente un consumo energetico minore perchè la maggiore coordinazione richiede un minore sforzo. Ma una maggiore coordinazione rende l’esercizio anche più veloce e quindi richiede più calorie. Un nuovo praticante può arrivare anche a consumare quasi una caloria ogni salto e probabilmente riuscirà a saltare la corda 50/60 volte al minuto. Purtroppo all’inizio sarà difficile allenarsi al salto della corda per più di 2/3 minuti per volta, ma con il passare del tempo si può agevolmente arrivare a 15/20 minuti con uno sforzo alla portata di tutti.

Un atleta che salti la corda con destrezza d’altro canto, riuscirà a bruciare solo 1 caloria ogni 5/9 salti, ma salterà con disinvoltura anche più di 150 volte la corda ogni minuto. Con la corda inoltre si possono anche fare diversi “trick” ovvero figure particolari (salto doppio o triplo, incrociato, etc) che avranno un consumo energetico ancora maggiore dei salti semplici.

Si può stabilire con sufficiente sicurezza quindi che mezz’ora di salto con la corda può farti bruciare anche oltre 500 calorie che è quasi il doppio del consumo calorico della corsa ed oltre 6 volte il consumo calorico di una camminata veloce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.